Come si gestisce un Comune? I ragazzi imparano con Sim City - Video
Il laboratorio in comune

Come si gestisce un Comune?
I ragazzi imparano con Sim City - Video

Giocare a un videogame per scoprire e sperimentare, in un modo alternativo ed estremamente coinvolgente, come funzionano la pubblica amministrazione e le dinamiche che la regolano. È così che funziona il «Progetto giovani» del Comune di Isso, basato sull’utilizzo di videogiochi di strategia, del genere «city-building», nella fattispecie «Sim City», grazie al quale i giocatori si comportano come il pianificatore generale e capo di una città, responsabile della sua crescita e della sua gestione.

A coordinare il progetto, per conto dell’amministrazione guidata dal sindaco Rocco Maccali, è il consigliere comunale di maggioranza Micael Camozzi, giovane mago della multimedialità, ideatore e coordinatore del forum issese sul digitale dello scorso anno e ideatore e sviluppatore della web radio e della web tv del Comune di Isso per conto del quale, al momento, sta anche rifacendo gratuitamente il sito internet. «Per la prima volta nella storia del Comune di Isso – racconta Camozzi – dei giovani hanno messo piede nella sala consiliare non per essere premiati ma per partecipare ad attività che li hanno visti protagonisti». Il laboratorio di Camozzi si tiene tutti i sabati, dalle 18 alle 20, nella sala consiliare del Comune di Isso. Attualmente sono coinvolti gli alunni di prima media. I lavori della prima seduta del «Progetto giovani» sono iniziati con il commissariamento della città, necessario per spiegare le regole del laboratorio e l’interfaccia del gioco, subito dopo l’estrazione del primo sindaco junior.

«Inizialmente – continua Camozzi – gli allievi, che hanno fra gli 11 e i 12 anni, erano un po’ intimiditi ma poi si sono appassionati al gioco e hanno preso gusto nel trovarsi a dover prendere delle decisioni per il bene di una città. Dalla loro prima esperienza hanno imparato come le zone residenziali abbiano bisogno di energia elettrica, acqua e pulizia dai rifiuti prima che i cittadini possano costruire le proprie abitazioni e come il bilancio sia un importante strumento per controllare tutte le spese ma anche per sapere quanti soldi si hanno a disposizione da spendere. Poi ho spiegato come analizzare i dati della città, insistendo molto sul budget a disposizione dei pianificatori generali». Sul sito Micaelcamozzi.me è possibile seguire i vari progetti multimediali messi in atto dal consigliere comunale issese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA