Comune «multa» la sua vigilessa Agente sospesa per 50 giorni

Comune «multa» la sua vigilessa
Agente sospesa per 50 giorni

Al centro del contenzioso ci sono 30 mila euro, che il Comune di Antegnate vuole avere da un suo dipendente, la vigilessa in servizio da 15 anni nel paese della Bassa come unico agente di polizia locale. E che, per questo motivo, dal 1° maggio scorso e per 50 giorni è stata sospesa dal servizio, con una notevole riduzione dello stipendio.

«Ci ha suggerito di seguire questo iter la Corte dei Conti, per tutela dell’amministrazione e del segretario comunale», puntualizza il sindaco, Andrea Lanzini. «Ma sia chiaro – aggiunge – che non ha rubato niente né commesso reati penali». Dunque cos’è successo? Tutto ha origine tra il 2015 e il 2016, quando la vigilessa fa rimuovere quattro o cinque automobili abbandonate sul territorio comunale e intestate a extracomunitari da tempo non più rintracciabili o addirittura a prestanome. Su L’Eco di Bergamo tutta la storia.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 21 maggio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA