Con l’auto contro due camion Notaio di Treviglio muore in Polonia
Il notaio Alberto Pezzoli

Con l’auto contro due camion
Notaio di Treviglio muore in Polonia

Vittima Alberto Pezzoli, 75 anni, che si trovava all’estero per un periodo di vacanza. Oltre che per l’attività, il professionista era conosciuto nella Bassa anche per la sua passione per le auto d’epoca: ne possedeva di prestigio e di valore.

Stava guidando l’auto presa a noleggio in Polonia, dove si trovava da qualche giorno in vacanza, quando si è schiantato contro due camion che provenivano dalla direzione opposta. Per Alberto Pezzoli, notaio di 75 anni da luglio in pensione, che abitava ed esercitava la sua professione a Treviglio, non c’è stato nulla da fare: è deceduto sul colpo e ora il suo corpo è a disposizione dell’autorità giudiziaria polacca per l’eventuale autopsia, quindi non si conoscono i tempi di rientro in patria della salma. Forse un colpo di sonno o un malore sono all’origine dello sbandamento dell’auto, finita poi contro due tir. Molto conosciuto in città per la sua professione, Alberto Pezzoli aveva iniziato la sua attività nel 1981 con la prima nomina a Caravaggio e otto anni dopo aveva chiesto e ottenuto l’iscrizione a Treviglio. Era noto anche per diverse passioni tra le quali soprattutto le auto d’epoca: ne possedeva di prestigio e di valore, collezionandole nel garage della sua dimora.


Leggi l’articolo di Fabrizio Boschi acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di lunedì 21 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA