Condomini Anna e Athena:  espropri Ultimo passo prima della demolizione
I palazzi Anna e Athena di Zingonia

Condomini Anna e Athena: espropri
Ultimo passo prima della demolizione

Via libera, a Zingonia, agli espropri degli appartamenti nei sei condomini Anna e Athena, dette anche «Torri», che non sono ancora stati acquistati dall’Aler.

Sono in tutto 119: ai loro proprietari la prossima settimana l’amministrazione comunale di Ciserano notificherà l’atto giudiziario contenente la comunicazione dell’avvio della procedura di esproprio. E l’indennità riconosciuta loro che, a seconda della metratura delle abitazioni, varia da 4 a 11 mila euro.

Nell’ambito del progetto di riqualificazione di Zingonia, si tratta dell’ultimo passo prima che entrino in funzione gli escavatori per la demolizione degli Anna e Athena che ora la società della Regione Infrastrutture lombarde ha messo in programma per il 2017. Un passo dunque importante e decisivo nella lunga storia dei condomini, spesso al centro anche di episodi di degrado e criminalità.

Questo intervento era inizialmente atteso nel 2013, per poi slittare nel 2014. Le difficoltà da parte di Aler a portare avanti l’acquisizione dei 208 appartamenti nelle torri (ovviamente necessaria prima di procedere con il loro abbattimento) aveva poi suggerito cautela nel fissare un’altra data. Altrettanto aveva fatto il ricorso al Tar (tribunale amministrativo regionale) di Brescia, con la relativa richiesta di sospensiva, che il comitato residenti delle torri, e alcuni suoi abitanti, avevano presentato contro la Regione, la Provincia , i cinque Comuni che costituiscono Zingonia e l’Aler.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola giovedì 15 settembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA