Covo, pizzeria chiusa per sporcizia Nel locale alimenti scaduti e muffa
Un contenitore per la salsa di pomodoro rinvenuto in pizzeria

Covo, pizzeria chiusa per sporcizia
Nel locale alimenti scaduti e muffa

Il proprietario, un marocchino, è stato anche denunciato per impiego di manodopera clandestina: nella pizzeria è stato trovato a lavorare in nero un egiziano.

Chiusura a tempo indeterminato in attesa dei provvedimenti di competenza dell’Azienda di tutela della salute (Ats). È il provvedimento immediato a carico di una pizzeria da asporto che si trova nel centro di Covo dopo i controlli congiunti fatti dalla polizia locale di Romano e di Covo e dal personale dell’Ispettorato del lavoro. Il proprietario, un marocchino, è stato denunciato per impiego di manodopera clandestina – nella pizzeria gli agenti e gli ispettori hanno anche trovato intento a lavorare in nero un egiziano, pluripregiudicato e già destinatario di un provvedimento di espulsione mai ottemperato – e multato con 9.000 euro per le pessime condizioni igienico-sanitarie del locale: prodotti alimentari scaduti, sporcizia e muffa.


Leggi di più su «L’Eco di Bergamo» in edicola venerdì 29 marzo oppure acquistando a 0,99 euro la copia digitale sul sito www.ecodibergamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA