Dorme nella sua ditta con il machete «Ho sventato 60 colpi in 12 anni»

Dorme nella sua ditta con il machete
«Ho sventato 60 colpi in 12 anni»

Guardiano notturno della sua stessa azienda. È la scelta drastica fatta da Giancarlo Moroni, titolare della «Em Elettromeccanica» di Fara Olivana con Sola.

Moroni ha aperto la suo officina e punto di rivendita e riparazione di elettro utensili nel 2001, in via Enzo Ferrari, nella zona produttiva di Sola. Ha subìto tre spaccate, con furto di attrezzature per un valore complessivo di poco superiore ai 60 mila euro, danni esclusi, e ben una sessantina di tentativi d’assalto da parte di ladri. Episodi, quest’ultimi, sventati dalla sua presenza. Sì perchè dal 2005 il 59enne commerciante, al quale mancano due mesi per il pensionamento, ha deciso di frenare gli assalti dei ladri stabilendosi in modo permanente nella sua officina. «Ho allestito un locale con letto e angolo cucina, sul retro – ha spiegato Giancarlo Moroni – e qui appena finisco di lavorare mi trasferisco, sempre attento e vigile nel momento in cui sento rumori sospetti». Tanti quelli uditi in 12 anni e molti erano indizio di in tentativi di furto da parte di malviventi. «Una sessantina in tutto, almeno cinque all’anno – ha ricordato –: io mi sveglio, accendo le luci del capannone ed esco nell’area aziendale, affiancato dai miei quattro pitbull e con in mano uno dei miei machete, pezzi che colleziono e appesi a una parete di quella che da tempo è diventata la mia forzata abitazione».

Su L’Eco di Bergamo in edicola tutti i dati dei crimini in provincia di Bergamo. In sei anni oltre diecimila tra arresti e denunciati dalle forze dell’ordine.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA