Duemila malati di azzardo Nella Bassa scatta il giro di vite

Duemila malati di azzardo
Nella Bassa scatta il giro di vite

Regolamento per i 18 Comuni dell’Ambito. Nei locali non si potranno pubblicizzare le vincite e dovrà entrare almeno il 40% di luce naturale.

Non si potranno in alcun modo pubblicizzare le vincite. Le sale slot dovranno fare entrare luce naturale per almeno il 40% della superficie del locale in modo che un giocatore percepisca il passaggio dal giorno alla sera. E poi sarà vietata ogni forma di gioco d’azzardo lecito (fatta eccezione per il lotto, il superenalotto, il totocalcio e il bingo) nelle fasce orarie comprese fra le 12,30 e le 14,30 e dalle 23 alle 10.

Queste le principali disposizioni che fanno del «Regolamento per il contrasto al fenomeno del gioco d’azzardo patologico derivante dalle forme di gioco lecito» varato dall’Ambito di Treviglio, e in fase di approvazione nei Consigli comunali dei 18 Comuni membri, un regolamento ancora più restrittivo rispetto a quelli già varati in altri ambiti della provincia.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 16 febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA