Esplosione a Treviglio, aperto fascicolo per omicidio colposo. Su L’Eco due pagine
La Ecb di Treviglio (Foto by Foto Cesni)

Esplosione a Treviglio, aperto fascicolo
per omicidio colposo. Su L’Eco due pagine

Bandiere a mezz’asta e proclamazione del lutto cittadino quando saranno celebrati i funerali (data ancora da fissare) dei due operai morti nell’esplosione della mattinata di Pasqua a Treviglio.

È quanto hanno deciso i sindaci di Treviglio Juri Imeri e di Casirate d’Adda Mauro Faccà in segno di lutto per la morte di Giovanni Battista Gatti, 51 anni, e Giuseppe Legnani, 57, i due operai dell’azienda Ecb company srl di Treviglio rimasti uccisi a causa dell’esplosione di un essiccatoio.

La ricostruzione di quanto accaduto fatta dai vigili del fuoco di Treviglio è che i due operai, intervenuti su un essiccatoio perché era stata segnalata una anomalia, abbiano aperto un boccaporto del macchinario. Ed è a questo che sarebbe divampata una fiammata che ha fatto poi innescare l’esplosione che li ha uccisi.

Nel frattempo è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo plurimo e non appena l’Ats avrà fornito l’organigramma dell’azienda saranno verosimilmente iscritti nel registro degli indagati il legale rappresentante della società e il responsabile della sicurezza.

Due pagine di approfondimenti acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 3 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA