Fuori di sè con un taglierino in mano Polizia gli spara colpo alla gamba
La polizia a Treviglio (Foto by (Foto Cesni))

Fuori di sè con un taglierino in mano
Polizia gli spara colpo alla gamba

Da giorni dava segni di squilibrio, e alle 8.20 la moglie lo ha trovato con un taglierino in mano che si stava ferendo, minacciando di uccidersi. Una situazione molto tesa, a rischio anche per la donna e i due figli piccoli che erano nell’abitazione. Poi l’arrivo della polizia: l’uomo ha aggredito e ferito col taglierino due agenti. Che sono stati costretti a sparare.

Quando la moglie, 41 anni, lo ha visto con il taglierino in mano ha dato subito l’allarme, contattando la polizia: già nei giorni scorsi la donna aveva segnalato alle forze dell’ordine i comportamenti aggressivi del marito, 54 anni di origini peruviane.

Momenti concitati quelli che si sono verificati nella mattinata di giovedì 18 gennaio nell’abitazione della coppia, a Treviglio: arrivati gli agenti, l’uomo ha aggredito e ferito con il taglierino due poliziotti al torace e al braccio, costretti a spruzzare lo spray urticante contro il 54enne che non si è però tranquillizzato. Una situazione che è degenerata,tanto che un agente è stato costretto a sparare alla gamba dell’uomo, colpendolo al polpaccio dell’uomo che è stato così bloccato e poi trasferito in ospedale, per essere medicato, insieme agli agenti feriti.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA