Furti e risse: presa baby gang a Romano «Serve l’aiuto delle famiglie»

Furti e risse: presa baby gang a Romano
«Serve l’aiuto delle famiglie»

L’appello del comandante della Polizia locale. Presa baby gang protagonista di tentati furti e risse a Romano: si tratta di un 14enne, un 15enne e un ragazzino di 12 anni.

Furti di biciclette e risse: sono stati individuati grazie all’ausilio di telecamere e testimonianze i tre minorenni che stavano seminando paura tra i coetanei a Romano di Lombardia. Due, un romeno di 14 anni e un 15enne marocchino, sono stati denunciati per tentato furto alla Procura dei minori di Brescia. Il terzo, che ha solo 12 anni, albanese, non è perseguibile per legge.

Spiega il comandante della polizia locale di Romano, Arcangelo Di Nardo: «Si tratta di minorenni quasi tutti residenti a Romano che non riconoscono nessuna autorità, a cominciare da quella dei genitori. Molti genitori di ragazzi vittime di queste baby gang, per paura di ritorsioni nei confronti dei figli, non sporgono denuncia. Invece li invito a denunciare questi fatti perché la giustizia, anche se lenta , è inesorabile. Anche i genitori di questi minorenni devono collaborare per evitare che i ragazzi continuino su una brutta strada».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 giugno 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA