Ghisalba, muore folgorato a 28 anni Tentava di allacciarsi alla corrente elettrica
Il campo nei pressi dell’area feste di Ghisalba dove è morto il 28enne di Milano

Ghisalba, muore folgorato a 28 anni
Tentava di allacciarsi alla corrente elettrica

La tragedia poco dopo le 13.30 di mercoledì 26 agosto nei pressi dell’area feste. Era appena arrivato da Milano per dare una mano ai parenti giostrai a smontare il luna park.

Non ce l’ha fatta il 28enne rimasto folgorato poco dopo le 13.30 di mercoledì 26 agosto, mentre stava tentando di allacciarsi alla centralina dell’elettricità nel campo dietro l’area feste di Ghisalba.

La vittima è un esercente di spettacoli viaggianti giunto dal Milanese stamattina per dare una mano ai parenti a smontare i giochi allestiti vicino all’area fiere da circa due settimane. Quando ha collegato la sua roulotte a una cabina elettrica da 380 volt è rimasto fulminato. Si precisa, come spiegato da Enel, che gli impianti con i quali è avvenuto il contatto sono impianti privati, situati a distanza rispetto al punto di consegna delle forniture di E-Distribuzione alimentanti l’area delle giostre.

Inutili tutti i tentativi di salvare il giovane uomo. Un vigile di passaggio ha tentato invano di rianimarlo. Sul posto, in via Paolo Borsellino a Ghisalba, si sono portati i carabinieri di Treviglio e Martinengo, un’ambulanza della Croce Rossa di Urgnano in codice rosso e i Vigili del fuoco di Romano e Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA