Già denunciato per violenza sessuale Il 45enne marocchino resta in carcere

Già denunciato per violenza sessuale
Il 45enne marocchino resta in carcere

Resta in cella Ismail Hbali, 45 anni, il marocchino arrestato sabato mattina con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una quindicenne, in un paese della Media pianura, che omettiamo a tutela della vittima, minorenne.

Il giudice per le indagini preliminari Ezia Maccora, che ha interrogato l’arrestato martedì 2 agosto nella casa circondariale di via Gleno a Bergamo, ha infatti disposto per lui la custodia cautelare in carcere, ravvisando gravi indizi di colpevolezza e pericolo di reiterazione del reato.

Ismail Hbali, con alle spalle un patteggiamento per droga, ha infatti a carico un procedimento pendente in fase di indagini, sempre per tentata violenza sessuale. Gli viene contestato un episodio molto simile a quello di venerdì sera, avvenuto poco meno di un anno fa, il 31 agosto, di sera, nello stesso comune, all’interno di in un sottopasso. Una ragazza di 21 anni era stata aggredita, presa per i capelli, baciata sulla bocca contro la sua volontà e poi lasciata a terra sotto choc. Anche in quell’occasione emersero i particolari della mountain bike e della barbetta incolta. La vittima aveva riconosciuto il suo aggressore in paese, nei giorni successivi e i carabinieri lo avevano denunciato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA