Grassobbio, furto alla Gel Matic Speronata auto dei vigilanti
La ditta Gel Matic di Grassobbio

Grassobbio, furto alla Gel Matic
Speronata auto dei vigilanti

I malviventi hanno caricato sei macchinari su un furgone. Fuga rocambolesca. Una guardia giurata finisce in ospedale.

Furto nella notte tra il 23 e il 24 dicembre a Grassobbio: gli autori del colpo hanno rubato sei macchinari per la produzione del gelato caricandoli su un furgone. Scoperti dai vigilanti sono immediatamente scappati e, nell’inseguimento, hanno speronato l’auto della guardia giurata.

È accaduto alla Gel Matic di Grassobbio, che produce macchine professionali da gelato. I malviventi, pare cinque uomini con il volto coperto da cappucci, hanno fatto irruzione nel piazzale della ditta con un furgone, dopo aver scassinato il cancello di una ditta confinante. Riusciti a entrare nel magazzino hanno caricato i macchinari per un valore complessivo di svariate decine di migliaia di euro, ma l’esatto ammontare del bottino deve essere ancora quantificato. Scattato l’allarme, in pochi minuti è giunta una pattuglia della Sorveglianza Italiana che ha cercato di bloccare i banditi. Ma questi, per guadagnarsi la fuga, alla vista dell’auto hanno ingranato la retromarcia speronandola violentemente, prima di far perdere le loro tracce. La guardia giurata alla guida, colpita allo sterno, è stata portata dai colleghi all’Humanitas Gavazzeni per accertamenti, ma le sue condizioni non destano preoccupazioni. Sul posto i carabinieri di Zanica che stanno vagliando le immagini del sistema di videosorveglianza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA