Donati gli organi del papà morto in moto Lunedì a Palosco l’addio a Francesco
La scena dell’incidente

Donati gli organi del papà morto in moto
Lunedì a Palosco l’addio a Francesco

Il feretro sarà trasferito nella mattinata di sabato 6 maggio dall’ospedale «Santa Chiara» di Trento, alla sua casa di Palosco

Saranno celebrati lunedì alle 15 a Palosco i funerali di Francesco Pinetti, il 36 enne deceduto giovedì mattina all’ospedale di Trento, dove era ricoverato in condizioni disperate per le ferite riportate in un incidente stradale accaduto sabato scorso a Tenno, in Trentino.

Il motociclista, in sella alla propria Kawasaki 1000 acquistata solo un mese fa, era in viaggio per raggiungere con altri amici di viaggio il Passo Ballino: all’altezza della frazione di Pranzo, nel Comune di Tenno, si era scontrato con un ciclista austriaco che proveniva dalla direzione opposta, rimasto ferito non gravemente. Il centauro era invece finito nella scarpata a lato della carreggiata, picchiando violentemente la testa contro un muretto. Francesco Pinetti era entrato subito in coma e non si è più ripreso, spirando cinque giorni dopo l’accaduto. Il feretro sarà trasferito nella mattinata di sabato 6 maggio dall’obitorio dell’ospedale «Santa Chiara» di Trento, alla sua casa di Palosco, in via privata Bettolino 1, dove il camionista abitava con la moglie Michela, la figlia Alice di 9 anni e il piccolo Lorenzo di 4. Qui sarà allestita la camera ardente. Ieri i familiari hanno fatto sapere che gli organi del loro caro sono stati donati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA