I conti «piangono»: tagli alle feste estive Lega Nord e M5S attenti al portafoglio

I conti «piangono»: tagli alle feste estive
Lega Nord e M5S attenti al portafoglio

Le feste del Carroccio passano da 30 a 24. E i 5 Stelle «traslocano» a Zanica per l’affitto aumentato dagli «alleati». Cena per Fi, Pd: «Ricostruiamo».

Secondo un’inchiesta del settimanale L’Espresso la «cassaforte» della Lega di Matteo Salvini sarebbe custodita in uno studio di commercialisti in via Mai, a Bergamo. Intanto, però, le sezioni del Carroccio bergamasco non hanno i soldi per organizzare le tradizionali feste estive. I conti correnti, infatti, sono stati «congelati» dopo il sequestro disposto dalla Procura di Genova. che in Bergamasca ha riguardato 700 mila euro. Le kermesse sono quindi passate dalla trentina dell’anno scorso alle 24 dell’edizione 2018 (che resta comunque il dispiegamento più alto tra i partiti). Le cancellazioni più eccellenti a Treviglio e Arcene, dove in realtà già nel 2017 si era rinunciato ai «raduni» tra grigliate e dibattiti. «Il calo è fisiologico», commenta il commissario provinciale della Lega Enrico Sonzogni, ammettendo, però, che i guadagni delle scorse feste messi in banca sono stati bloccati. E gli altri partiti?

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 6 giugno 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA