Il portafoglio smarrito a Pasqua e il gesto di tre giovani della Liberia

Il portafoglio smarrito a Pasqua
e il gesto di tre giovani della Liberia

«Vorrei segnalare un gesto che di questi tempi considero quanto meno di rara onestà». Inizia così la lettera inviata da Mariano, un residente di Pontirolo Nuovo che racconta la sua esperienza nella giornata di Pasqua.

«Questo pomeriggio (domenica, ndr) sento suonare al citofono. Sono tre extracomunitari, originari della Liberia, che mi riportano il portafogli di mia figlia smarrito al distributore di carburante alcuni minuti prima. Contenuto: 100 euro più bancomat, postamat e documenti. Uno di loro si preoccupa di darmi il suo numero di telefono nel caso mancasse qualcosa. Rifiuto e lascio una congrua mancia, insufficiente sicuramente al gesto di onestà. Oltre alla gratitudine mi è rimasta però una sensazione di vuoto. Che dire, è il giorno di Pasqua, devo riflettere per riempire quel “ vuoto”» termina così il messaggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA