In oltre 2.000 per l’addio a Leonardo «Leù, non ti dimenticheremo mai»

In oltre 2.000 per l’addio a Leonardo
«Leù, non ti dimenticheremo mai»

Una folla immensa al funerale del 24enne di Verdellino morto in un incidente sul lavoro.

Centinaia i palloncini bianchi che hanno segnato tutto il percorso da casa al cortile dell’oratorio di Zingonia, dove sono stati celebrati i funerali di Leonardo Scarpellini, il 24enne di Verdellino, morto giovedì 19 gennaio in un incidente sul lavoro alla Volvo Truck di Boltiere. Tanta, tantissima gente, più di 2000 persone si sono affollate dentro e fuori la tensostruttura all’oratorio, che non ce l’ha fatta ad accogliere tutti quelli che hanno voluto dare l’ultimo saluto a «Leù» come era soprannominato.

Il feretro è stato appoggiato sulla struttura che ogni anno trasporta la Madonna dell’Olmo in processione per il paese: un compito che spetta ai 25enni, e Leonardo l’avrebbe svolto quest’anno.

«È la Madonna che ha voluto accompagnare Leonardo verso suo figlio Gesù», ha ricordato il parroco don Marco Tasca, che ha celebrato le esequie insieme ai vicari di Verdellino-Zingonia don Francesco Sanfilippo, don Alberto Bongiorno e al parroco di Solza don Cristian Belotti, già vicario a Zingonia.

Leonardo è stato ricordato da un collega di lavoro , da un cugino e da una zia che ha letto il toccante messaggio del fratello Alberto: «Fai buon viaggio Leo, e comincia a riscaldarti» ricordando così la grande passione dello scomparso per il calcio. Leonardo giocava nell’Usd Sabbio, e la squadra era tutta presente insieme agli ex compagni della Verdellinese. Al termine del funerale Leonardo è stato accompagnato al cimitero di Verdellino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA