«Intitoliamo il centro sportivo a Leo» Verdellino ricorda il giovane scomparso

«Intitoliamo il centro sportivo a Leo»
Verdellino ricorda il giovane scomparso

L’annuncio del sindaco Zanoli. Partita una petizione popolare. Ma prima saranno necessarie alcune deroghe.

Il Comune di Verdellino vuole intitolare il centro sportivo comunale a Leonardo Scarpellini, il giovane di 24 anni di Verdellino morto a metà gennaio, a Zingonia, in un incidente sul lavoro al centro manutenzione Volvo Truck. Lo ha annunciato il sindaco Silvano Zanoli nell’ultima seduta del Consiglio comunale durante la quale ha ricordato come, il tragico incidente in cui Leonardo ha perso la vita, una settimana dopo essere stato assunto a tempo indeterminato, «ha profondamente turbato tutta la nostra comunità». Più di 2000 le persone che avevano partecipato al funerale in oratorio. Era partita anche una petizione popolare in cui, appunto, veniva chiesto che il centro sportivo comunale fosse dedicato alla sua memoria.

Leonardo Scarpellini

Leonardo Scarpellini

Leonardo aveva una grande passione per il calcio: militava nella Usd Sabbio dopo aver giocato nella squadra di casa, la Verdellinese. Prima, però, saranno necessari alcuni passaggi burocratici: «Per una intitolazione di luoghi pubblici a persone morte da meno di dieci anni – ha spiegato Zanoli – è necessaria una deroga alla Prefettura». Nel caso, per qualche impedimento burocratico, l’intitolazione del centro dovesse rivelarsi impossibile, l’amministrazione ha già previsto un’alternativa: il campo centrale di calcio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA