La mattina lo scippo, poi la fuga a Palosco Arrestato: già una pena di 1 anno e mezzo

La mattina lo scippo, poi la fuga a Palosco
Arrestato: già una pena di 1 anno e mezzo

L’arrestato è stato intercettato a Palosco lungo la strada provinciale 94, alla guida di un’auto Alfa Romeo 159 e con a bordo un minore: alla vista dei militari l’uomo ha aumentato la velocità tentando una fuga.

Un 28enne croato, pluripregiudicato, autore di uno scippo nella mattinata di giovedì 1° agosto, è stato arrestato dai carabinieri di Treviglio, in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bergamo lo scorso 3 ottobre 2017. Deve scontare la pena residua della reclusione di 1 anno e 6 mesi per il reato di falsa attestazione a un pubblico ufficiale sulla identità, commessa nel periodo dal 2006 al 2010 in Albano Sant’Alessandro.

L’arrestato è stato intercettato a Palosco lungo la strada provinciale 94, alla guida di un’auto Alfa Romeo 159 e con a bordo un minore: alla vista dei militari l’uomo ha aumentato la velocità tentando una fuga. Giunto a Chiuduno, ha abbandonato il veicolo tentando di dileguarsi in un campo di mais dove è stato però immobilizzato con non poca difficoltà dai militari operanti. Il minore a bordo, invece, è scappato all’interno del giardino di un’abitazione privata, dove è stato individuato poco dopo.

I rilievi dattiloscopici effettuati dai carabinieri ha permesso di identificare l’uomo: oltre ai numerosi «alias» e precedenti penali, il 28enne era anche destinatario di un ordine di carcerazione. L’arrestato, inoltre, insieme al minore nelle prime ore della mattinata di giovedì 1° agosto si era reso responsabile di uno scippo a Pontoglio ai danni di un 65enne italiano. Il cittadino croato è stato quindi deferito per il reato di furto e resistenza a pubblico ufficiale mentre il minore è stato affidato ai familiari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA