Le stranezze delle vendite (abusive) A Romano c’è chi smercia maxi ventagli

Le stranezze delle vendite (abusive)
A Romano c’è chi smercia maxi ventagli

Il clima ancora non lo rende indispensabile, ma c’è chi si porta avanti con maxi (e il termine non è esagerato in questo caso) ventagli.

A Romano, qualche giorno fa, è stata fermata dalla polizia locale una persona che tentava di venderne una serie. Peccato però che si trattava di un commercio abusiva: gli agenti hanno contato un centinaio di grossi ventagli pronti per la vendita, ma di dubbia origine e provenienza.

Il venditore abusivo, un uomo di nazionalità marocchina, non aveva nessuna autorizzazione in proposito. Ventagli tradizionali, di dimensioni tali che non si possono tenere in mano: oggetti molto colorati, raffiguranti animali, soprattutto elefanti, ornamentali, non certo da sventolare.

L’uomo è stato denunciato con l’accusa di voler vendere i ventagli in violazione anche delle norme che prevedono marchi ed etichette obbligatorie per la merce. Soprattutto non è stato possibile risalire al luogo di produzione degli oggetti. All’uomo è stata così comminata una sanzione di cinquemila euro. I 100 ventagli sono stati sequestrati. E (purtroppo) verranno tutti distrutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA