Mediaworld ancora nel mirino Razziati smartphone e tablet

Mediaworld ancora nel mirino
Razziati smartphone e tablet

Nuovo colpo, dopo quello di un mese fa, martedì sera a Grassobbio. Ladri incuranti del via vai di gente.

Nel giro di pochi minuti hanno arraffato soprattutto smartphone di marca Samsung e diversi iPhone, oltre a vari tablet, computer e prodotti elettronici nel capannone di Mediaworld a Grassobbio. E se un mese fa erano entrati in azione attorno a mezzanotte in un’area industriale, una domenica sera, non trovando in giro praticamente nessuno, stavolta i ladri (erano 6, secondo gli inquirenti probabilmente gli stessi del primo colpo) hanno agito prima delle 22 di martedì sera. Alcuni curiosi che transitavano lungo la strada che collega Grassobbio con la bretella tra l’Asse e la tangenziale Sud si sono fermati per capire cosa stesse accadendo. Ma i ladri hanno proseguito il colpo, anche se nella fuga hanno perso parte del bottino.

Ecco, il bottino: anche questa volta sarebbe ingente, ma il condizionale è d’obbligo perché l’inventario era ancora in corso e comunque dalla sede centrale di Media Market Spa a Curno, la società a cui fa capo la catena di elettronica Media World, non hanno voluto commentare l’accaduto né rilasciare dichiarazioni.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 16 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA