Morta una ragazza salvata dal medico Tragico il  bilancio dello scontro di Rezzato

Morta una ragazza salvata dal medico
Tragico il bilancio dello scontro di Rezzato

È purtroppo morta lunedì 23 novembre una delle tre ragazze che il medico Edoardo Facchi, con l’aiuto del figlio e dando dimostrazione di grande coraggio, aveva estratto domenica 22 da un’auto a rischio esplosione (per l’alimentazione a gpl) dopo un gravissimo incidente avvenuto a Rezzato sulla statale 45bis, nel Bresciano.

Con la 22enne, Claudia Dhieux, una delle tre cugine a bordo di una Daewoo Matiz, è deceduta anche la 41enne, Raffaella Bassan, che era passeggera della Fiat Grande Punto , l’altra macchina coinvolta nello scontro e guidata dal marito.

Il medico di Treviglio Edoardo Facchi durante i soccorsi

Il medico di Treviglio Edoardo Facchi durante i soccorsi

Il primario di Medicina nucleare all’azienda ospedaliera di Treviglio-Caravaggio si era lanciato con il figlio dentro l’utilitaria poco prima che prendesse fuoco e aveva salvato le tre ragazze della Matiz, anche se le condizioni della 22enne, che sedeva sul sedile posteriore, erano apparse subito disperate: la giovane era in coma e non si è più ripresa. Il decesso il giorno dopo agli Spedali Civili di Brescia.

La 22enne ha donato gli organi, un gesto di straordinaria generosità che si unisce al gesto da «eroe » del medico che non ha esitato a rischiare la sua vita per salvarne un’altra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA