Operazione sicurezza nella Bassa  Arrestato un 27enne per spaccio di droga

Operazione sicurezza nella Bassa
Arrestato un 27enne per spaccio di droga

Un arresto per droga, denunce e controlli sul territorio. Intensa attività dei carabinieri della stazione di Treviglio che nelle ultime ore hanno portato a termine alcuni operazioni sul territorio con l’obiettivo di contrastare la criminalità.

A Pontirolo Nuovo, come spiega la nota stampa dei militari, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino 27enne magrebino, di professione artigiano, con alle spalle già altri precedenti. Lo straniero, a seguito di perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di circa 35 grammi di cocaina, di oltre 900 euro, nonché di un bilancino digitale di precisione. Il 27enne è stato così arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dai militari. Informato il PM di turno, è stata disposta nei confronti del magrebino la traduzione in carcere a Bergamo. Nei prossimi giorni si celebrerà la relativa udienza di convalida. A Treviglio invece un 37enne milanese è stato fermato a seguito di un controllo alla circolazione stradale dai militari del Nucleo Radiomobile e riscontrato positivo all’alcoltest. In particolare all’uomo è stato rilevato un tasso di poco inferiore a 0,8 g/l. Oltre al deferimento alla Prefettura di Bergamo, gli è stata immediatamente ritirata la patente di guida e decurtati 10 punti dalla stessa.

A Ciserano un 41enne ed un 26enne sono stati denunciati dai Carabinieri per minaccia e resistenza a P.U.. In particolare i due, dopo essere stati fermati a bordo del loro mezzo, per evitare il controllo in essere, hanno minacciato ed ingiuriato i militari operanti, cercando tra l’altro anche il contatto fisico. Il 41enne, tra l’altro, in evidente stato di ebbrezza alcolica, è stato altresì deferito anche per rifiuto di sottoporsi all’alcoltest, con conseguente ritiro della patente di guida e la decurtazione di 10 punti dalla stessa.

A Brembate un 25enne marocchino è stato denunciato dai militari della locale Stazione per un furto di prodotti vari all’interno di un centro commerciale. I Carabinieri, dopo la relativa attivazione da parte della vigilanza del supermercato, hanno quindi rintracciato lo straniero e recuperato la refurtiva, già restituita alla proprietà. A Cividate al Piano i Carabinieri hanno infine denunciato una 40enne per minacce aggravate e lesioni compiute nei confronti di una connazionale, tra l’altro collegata alla donna da un rapporto di parentela. L’aggressione fisica sarebbe avvenuta con armi improprie, infatti sul posto stati rinvenuti dai militari un mattarello da cucina, alcune pietre ed una forbice, materiale questo sottoposto a sequestro. L’aggressione sarebbe maturata per questioni futili, in corso di approfondimento comunque da parte dei militari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA