Osio, droga e lavoro nero in discoteca I genitori anticipano l’orario di ritiro dei figli

Osio, droga e lavoro nero in discoteca
I genitori anticipano l’orario di ritiro dei figli

Un altro maxi blitz nel weekend dei carabinieri della Compagnia di Treviglio e del gruppo interforze in una discoteca della Bassa Bergamasca. Sul posto arrivano anche i genitori, avvisati dai figli che stavano frequentando il locale ma anche dagli stessi militari.

A Osio Sopra controlli in una discoteca dove sono state riscontrate irregolarità amministrative, fiscali, igienico-sanitarie, antincendio ed altro ancora. Rinvenute anche diverse dosi di droga e sequestrate alcune decine di grammi di hashish, marijuana, cocaina e Mdma.

Proseguono infatti i controlli ai locali pubblici da parte dei carabinieri della Compagnia di Treviglio e del gruppo interforze. Nella notte tra sabato e domenica, a Osio Sopra sono intervenuti i militari dell’Arma della Bassa Bergamasca insieme ai colleghi del Nas di Brescia, al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bergamo, all’Inps di Bergamo, al Nucleo Cinofili di Orio al Serio, ai vigili del fuoco di Bergamo, all’Agenzia dell’Entrate di Bergamo, nonché della Siae di Milano: insieme hanno effettuato un maxi blitz in una discoteca della località bergamasca.

Dopo aver cinturato il locale notturno in questione, i carabinieri hanno fatto accesso all’interno dello stesso con militari in divisa, ma anche in borghese (che in questo caso si sono mescolati con la clientela) e sottoposto a verifiche l’attività. Per consentire la corretta esecuzione dei controlli, è stata interrotta la musica per oltre un’ora, con l’accensione delle luci interne.

Importanti le contestazioni rilevate: sono state riscontrate diverse violazioni in materia antincendio (mancanza Scia antincendio aggiornata, violazione legge antifumo, Documento Unico di Valutazione dei Rischi incompleto, numero di addetti antincendio insufficiente rispetto la capienza del locale e mancata idonea formazione secondo normativa vigente in termini di attestati) e violazioni in materia igienico-sanitaria (rilevato un magazzino per lo stoccaggio delle bevande fatiscente, nonché con destinazione d’uso diversa, e carenze igienico-sanitarie in un bar interno della discoteca). Per tali illeciti seguiranno sanzioni amministrative pecuniarie per alcune migliaia di euro.

Accertate anche violazioni di carattere fiscale-tributario (accertata l’emissione di un numero di biglietti inferiore rispetto alle presenze, nonché irregolarità nelle registrazioni del guardaroba) ed è stato poi individuato anche un deejay privo di licenza Siae nonché «in nero»: prevista un’apposita maxisanzione contro la proprietà della discoteca. Il lavoratore aveva con sè una chiavetta Usb con brani musicali non originali, in violazione penale quindi della normativa sul Diritto d’Autore. Anche un altro deejay è stato trovato in possesso di tre chiavette con brani musicali illegali, in contrasto con il regime normativo di riferimento. Sequestrati penalmente dai carabiniere i quattro supporti rinvenuti, sono stati denunciati penalmente entrambi i deejay alla Procura della Repubblica di Bergamo.

Numerosi i clienti presenti nella discoteca durante il controllo in questione, in prevalenza giovani e giovanissimi della zona, tra cui anche diversi minorenni. All’esterno del locale è stato poi disposto, in entrambi i sensi di marcia, un doppio posto di blocco sempre da parte dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio con diverse pattuglie, a seguito del quale sono state ritirate alcune patenti di guida, in quanto i relativi conducenti guidavano sotto l’effetto dell’alcol, nonché comminate sanzioni amministrative pecuniarie per alcune migliaia di euro per violazioni varie al Codice della Strada. In un caso è stata sequestrata anche l’autovettura di un conducente, in quanto il tasso alcolico era di circa 4 volte superiore il limite di legge, il tutto ai fini della successiva confisca a favore dello Stato.

Segnalati inoltre amministrativamente alla Prefettura di Bergamo, quali assuntori di droga, cinque clienti della discoteca, tra cui anche un minorenne. A seguito di perquisizioni personali gli stessi sono stati infatti trovati in possesso di alcune dosi di droga per uso personale.

Diversi, inoltre, i controlli svolti dalle tre unità cinofile antidroga e di polizia di Orio al Serio impiegate per tale maxi-operazione, sia all’interno che all’esterno del locale. All’interno del circolo sono state infatti rinvenute, complessivamente, alcune decine di grammi di hashish, marijuana, cocaina e Mdma (droga sintetica) nascoste oppure abbandonate in vari spazi dell’ambiente della discoteca. La sostanza stupefacente era pronta per essere probabilmente spacciata. Denunciato in stato di libertà un 20enne bergamasco per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti trovato complessivamente in possesso di 15 spinelli e di droga sintetica (tipo Mdma), pronti per essere ceduti a terzi. Complessivamente, durante il servizio di stanotte, sono state identificate circa 200 persone e diverse decine di autoveicoli, alcuni dei quali controllati altresì con i cani antidroga.

Dopo il passaparola del maxi-controllo in atto da parte dei carabinieri, molti genitori hanno anticipato il rientro a casa dei figli, venendoli a prendere probabilmente prima dell’orario concesso per la serata. Notevole difatti il via vai di auto di padri e madri preoccupati per quello che stava succedendo, alcuni dei quali allertati tra l’altro direttamente dagli stessi carabinieri in quanto alcuni giovani e giovanissimi versavano in un grave stato di alterazione psico-fisica dovuto all’abuso di alcol o droga. Diversi poi gli interventi delle ambulanze del 118 richieste dai militari dell’Arma per alcuni giovani controllati in condizioni di «sballo» oppure feriti per aggressioni avvenute all’interno del locale per futili motivi tra gli stessi ragazzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA