Pagano con assegno non trasferibile Multa da 6000 euro ai volontari

Pagano con assegno non trasferibile
Multa da 6000 euro ai volontari

L’associazione per pagare un fornitore nell’ambito di una festa organizzata a Palosco, aveva «girato» quell’assegno da 4.500 euro (soldi che gli erano stati donati) ignorando l’esistenza di un divieto previsto da una normativa antiriciclaggio.

Così, all’associazione che conta una settantina di iscritti, giovani tra i 15 e i 30 anni, è arrivata una multa da pagare di 6.000 euro. La normativa (europea, recepita anche dall’Italia, ed entrata in vigore lo scorso luglio), infatti, vieta di girare assegni con importi superiore a mille euro. La legge, insomma, è chiara e non ammette ingenuità, per gli assegni di entità superiore a tale importo (mille euro) vi è l’obbligo della non trasferibilità.

«Siamo un’associazione giovanile - spiegava ieri ai microfoni di Bergamo Tv il presidente Michele Manfredi -. Organizziamo corsi di chitarra, collaboriamo con il Comune e l’oratorio. E culmine del nostro impegno è una festa che serve a raccogliere fondi. Una festa che organizziamo da dieci anni».

Approfondisci di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 9 febbraio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA