Pendolari, 2 linee bocciate ad ottobre Abbonamento giù del 30% a gennaio

Pendolari, 2 linee bocciate ad ottobre
Abbonamento giù del 30% a gennaio

Sono la Lecco-Bergamo-Brescia (la peggiore in Lombardia) e la Milano-Brescia-Verona.

Trenta per cento di sconto a gennaio per i pendolari delle linee Milano-Brescia-Verona e Lecco-Bergamo-Brescia: merito del bonus, lo sconto automatico scattato per l’inaffidabilità del servizio ferroviario regionale registrato nello scorso ottobre. Quindi colpa dei ritardi e delle soppressioni, che nelle due linee hanno superato il limite ammesso.La Milano-Brescia-Verona che serve la Bassa e ha circa 31 mila viaggiatori giornalieri di cui almeno il 40% sono bergamaschi.La Lecco-Bergamo-Brescia, la peggiore in assoluto per il servizio offerto a ottobre 2016 tra le 40 linee regionali lombarde, ha circa 10 mila pendolari giornalieri.

Il bonus per gli abbonamenti spetterà anche ai pendolari delle linee Milano-Monza-Chiasso, Lecco-Molteno-Como, Brescia-Parma e Mortara-Novara.Per quanto riguarda le altre linee di interesse bergamasco è stato invece affidabile il servizio a ottobre 2016 sulla Novara-Passante-Treviglio con indice di 1,71%, sulla Milano-Carnate-Bergamo con indice al 4,65%, sulla Bergamo-Treviglio con il 3,03%, sulla Milano-Pioltello-Bergamo con il 3,21% e sulla Cremona-Treviglio con il 3,10%.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 28 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA