Pontirolo, il dolore degli amici di Giorgio Dal pm autopsia e nuove indagini
Giorgio Tosini

Pontirolo, il dolore degli amici di Giorgio
Dal pm autopsia e nuove indagini

È il momento del dolore e dell’incredulità per la morte di Giorgio Tosini, il ragazzo di 16 anni di Pontirolo morto lunedì 26 settembre. Tanti i messaggi degli amici e compagni di scuola, il pm ha disposto l’autopsia e indagato i due autisti dei pullman coinvolti nell’incidente.

Nuovo morto dopo il tragico incidente in moto di lunedì a Treviglio. Giorgio stava facendo ritorno da Caravaggio, dove frequentava la classe terza della scuola agroalimentare. E lì, ieri mattina, tutte le classi si sono riunite per una Messa in sua memoria.

La dirigenza scolastica ha poi previsto che tutta la scuola sia presente al funerale del sedicenne, mentre sul suo profilo Facebook sono stati postati moltissimi commoventi messaggi. Intanto il pm Davide Palmieri vuole approfondire e fugare anche il minimo dubbio sulla dinamica dell’incidente e così ha iscritto nel registro degli indagati per omicidio stradale gli autisti dei due mezzi coinvolti nel sinistro costato la vita al sedicenne di Pontirolo: il conducente dell’autobus della Sai che l’adolescente stava superando in sella alla sua moto e il cinquantenne di Caravaggio al volante del furgone Opel che ha investito il ragazzo.

Per il momento l’iscrizione è un atto dovuto e serve a consentire ai due conducenti di nominare dei consulenti per gli esami che il pm ha disposto: l’autopsia, per capire quali lesioni hanno causato il decesso; e la consulenza cinematica per ricostruire il più fedelmente possibile la dinamica dell’incidente.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 28 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA