Rapinò i tifosi della  Juve  a Treviglio Arrestato un 33enne bergamasco

Rapinò i tifosi della Juve a Treviglio
Arrestato un 33enne bergamasco

Aggredì e rapinò tifosi della Juve di rientro a Treviglio da una trasferta nel 2018: arrestato. Scovato dalla Digos e condannato a 3 anni di reclusione

La Digos della Questura di Bergamo ha arrestato nella giornata di giovedì 26 novembre un uomo di 33 anni, incensurato, di Treviglio, su esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bergamo, a seguito della condanna alla reclusione per tre anni e l’interdizione dai pubblici uffici per cinque per i reati di rapina aggravata, lesioni e porto abusivo di oggetti atti a offendere.

Gli episodi sono avvenuti ai danni di alcuni tifosi juventini: nella notte tra il 22 e il 23 dicembre 2018 il trentatreenne aveva organizzato a Treviglio un’imboscata ai tifosi rivali al rientro di una trasferta a Torino in occasione della partita Juventus-Roma, aggredendoli con delle mazze e rapinando lo striscione rappresentativo dello Juventus Club di Treviglio. La Digos era risalito a lui ed era stato condannato. Oggi l’arresto: il trevigliese è ora in carcere a Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA