Rubano farmaci tumorali per 1,3 milioni Treviglio, trovati in un borsone sul treno

Rubano farmaci tumorali per 1,3 milioni
Treviglio, trovati in un borsone sul treno

Il furto di oltre mille medicinali in una farmacia a Orbassano nel Torinese: destinati a mercati specifici illegali.

Due persone sono state arrestate per un furto di medicinali tumorali nella farmacia dell’ospedale di Orbassano nella prima mattina di venerdì 14 febbraio. I carabinieri di Moncalieri e dei Nas di Torino hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano di 30 anni, ritenuto l’autore materiale del colpo, e di un egiziano di 43 anni, accusato di ricettazione. Nella sua abitazione, a Crema, i militari hanno trovato parte dei farmaci rubati, non correttamente conservati e potenzialmente pericolosi per la salute dei pazienti.

Lo scorso gennaio erano state denunciate altre due persone. Il colpo era stato messo a segno nella notte tra il 13 e il 14 maggio dell’anno scorso: i ladri avevano oscurato con una vernice spray le telecamere di sorveglianza della farmacia e rubato oltre mille confezioni di medicinali, per un valore superiore a 1,3 milioni di euro.

Gli inquirenti sospettano che i farmaci rubati fossero destinati a mercati specifici illegali e le piste investigative portano anche in Bergamasca. Durante le indagini, i carabinieri avevano recuperato un borsone pieno di farmaci abbandonato su un treno a Treviglio, in provincia di Bergamo


© RIPRODUZIONE RISERVATA