Scassina i distributori in piscina e aggredisce i carabinieri: arrestato
Due delle macchinette scassinata all’interno della piscina comunale di Osio Sotto

Scassina i distributori in piscina
e aggredisce i carabinieri: arrestato

Osio Sotto: in manette un uomo di 32 anni, di Dalmine, già noto per analoghi fatti. L’episodio domenica pomeriggio, 30 aprile, all’Acquadream di Osio Sotto. L’allarme al 112 scattato dopo l’intervento della vigilanza privata.

Un italiano di 32 anni, di Dalmine, è stato arrestato in flagranza di reato per i reati di furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. Domenica pomeriggio 30 aprile l’uomo – con alle spalle altri precedenti, l’ultimo dei quali aveva determinato nei suoi confronti l’applicazione dell’obbligo di firma alla caserma dei carabinieri di Dalmine – dopo essersi introdotto furtivamente all’interno della piscina comunale «Acquadream» di Osio Sotto ed aver asportato il denaro contante custodito all’interno dei distributori automatici presenti nella struttura, è stato fermato dai carabinieri di Brembate, intervenuti sul posto dopo la segnalazione giunta al 112 dalla vigilanza privata in servizio in quel momento e allertata dall’allarme della piscina scattato improvvisamente a seguito dell’illecita intrusione.

La macchinetta del caffè scassinata

La macchinetta del caffè scassinata

Nei confronti dei militari dell’Arma il trentaduenne si è scagliato con violenza per potersi guadagnare la fuga e assicurarsi l’impunità. Con fatica i carabinieri sono comunque riusciti a bloccarlo e ammanettarlo. Entrambi i militari hanno riportato lesioni personali guaribili in una settimana.

Accompagnato in caserma, l’uomo è stato arrestato e, su disposizione del pm di turno, è stato accompagnato in carcere a Bergamo, in attesa dell’interrogatorio di convalida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA