Senza biglietto, minaccia il capotreno Poi picchia le guardie giurate, arrestato

Senza biglietto, minaccia il capotreno
Poi picchia le guardie giurate, arrestato

Nella serata di sabato 26, il personale del commissariato di Treviglio diretto da Angelo Lino Murtas, di pattugliamento alla Stazione “Ovest”, è intervenuto sul treno proveniente da Bergamo per una persona molesta.

Dopo averla bloccata per l’identificazione, ha ricostruito la vicenda sentendo il capo treno e le due guardie giurate che, come noto, da alcuni giorni accompagnano il personale in servizio sui treni per prevenire le aggressioni da parte di persone violente prive di biglietto. Il capotreno, dopo la partenza dalla stazione di Bergamo, seguito a breve distanza da due guardie giurate, ha percorso i corridoi delle carrozze chiedendo e verificando i documenti di viaggio di tutti i passeggeri. Giunto all’ultima carrozza sono stati chiesti i documenti anche alla persona in questione, un cittadino ghanese senza fissa dimora, che faceva capire di non esserne in possesso. Invitato allora a provvedere al pagamento con il supplemento per il biglietto a bordo, ha iniziato ad agitarsi. Alla prima stazione utile è stato allora invitato a scendere dal treno per non aver adempiuto all’obbligo di munirsi di biglietto.

A questo punto, con violenza ha aggredito il capotreno minacciandolo di morte, ma immediatamente sono intervenute le due guardie giurate in sua difesa che, a loro volta, sono state investite da calci e pugni, nonché minacciate di morte, riuscendo però con difficoltà a bloccarlo fino all’arrivo della pattuglia di Polizia. E’ stato arrestato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA