«Senza lavoro e ora anche senza casa» Rogo a Romano, il dramma delle famiglie

«Senza lavoro e ora anche senza casa»
Rogo a Romano, il dramma delle famiglie

Danni ingenti, paura e 24 persone senza casa: il dramma delle famiglie dello stabile incendiato a Romano di Lombardia. Domenico, con 2 bimbi, senza lavoro e ora senza casa.

Danni ingenti, paura e 24 persone senza casa. È stata una notte drammatica, quella di ieri, per i residenti di uno stabile alle porte di Romano di Lombardia, in via Montecatini, devastato da un incendio partito da una catasta di pneumatici da smaltire. Mentre si indaga sulle cause delle fiamme, la città si mobilita per prestare aiuto agli sfollati e il Comune ha messo a loro disposizione una palestra. La storia di Domenico, rimasto senza lavoro e senza casa. La sfortuna sembra essersi accanita contro questo giovane di appena 23 anni, padre di due bambini di 6 mesi e due anni, che solo tre settimane fa, a due passi dalla quella casa che adesso non c’è più, era stato investito da un’auto pirata e lasciato sulla strada con una costola rotta e una serie di altre contusioni. Dopo l’incidente, per cui i medici gli avevano prescritto un mese di assoluto riposo, Domenico aveva ricevuto dalla ditta per cui lavorava, la notizia che non gli avrebbero rinnovato il contratto in scadenza a fine mese. «Adesso, però, non ho davvero più nulla».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 18 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA