Sorpresi a spacciare cocaina sotto il cavalcavia Brebemi: presi

Sorpresi a spacciare cocaina
sotto il cavalcavia Brebemi: presi

L’operazione è stata condotta nella serata di sabato 14 novembre dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio, che hanno arrestato due pusher marocchini a Barbata.

I due pusher, entrambi irregolari in Italia, sono ora trattenuti nelle camere di sicurezza della caserma di Treviglio in attesa dell’udienza di convalida fissata per lunedì 16 novembre. L’arresto è avvenuto nella serata di sabato 14 novembre, quando gli uomini della Compagnia di Treviglio hanno arrestato i due marocchini, che avevano organizzato una zona di spaccio sotto un cavalcavia di Brebemi a Barbata.

In seguito a diverse segnalazioni di movimenti sospetti in un’area campestre isolata, vicino a uno dei cavalcavia della Brebemii sul territorio di Barbata, i Carabinieri già nei giorni scorsi stavano monitorando la zona e avevano rilevato la zona di spaccio. Ieri sera, dunque, l’operazione: dopo aver cinturato la zona, i Carabinieri hanno arrestato un 29enne e un 25enne, entrambi marocchini e senza fissa dimora. I due, dopo aver tentato la fuga, sono stati fermati e perquisiti, trovati in possesso di trenta grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale vario per confezionare lo stupefacente, oltre che di circa 200 euro con ogni probabilità frutto dello spaccio. Condotti alla caserma di Treviglio, sono ora in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, fissata per lunedì

L’operazione è stata condotta nell’ambito delle attività di contrasto allo spaccio, che già il 6 novembre scorso avevano portato all’arresto di altri due spacciatori di origini maghrebine tra Covo e Antegnate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA