Spirano, picchia la moglie Arrestato per maltrattamenti

Spirano, picchia la moglie
Arrestato per maltrattamenti

L’aggressione davanti alla figlia di 5 anni. Per la donna ricovero in ospedale e 10 giorni di prognosi.

È stato arrestato con la grave accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati e lesioni personali aggravate il 28enne algerino residente a Spirano che venerdì sera per futili motivi, ha picchiato e mandato in ospedale la moglie marocchina, alla presenza della loro figlioletta di soli 5 anni.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Urgnano intervenuti sul posto, lo straniero, di professione operaio, al rientro a casa dal lavoro, si sarebbe scagliato contro la moglie casalinga, sua coetanea, responsabile – a suo dire - di acquisti per la famiglia immotivati ed eccessivi. A questo punto, l’uomo, in un vero e proprio raptus di follia, ha iniziato a colpire violentemente la propria consorte, incurante della presenza della figlia minore, danneggiando tra l’altro gli arredi di casa. Giunta la chiamata al 112 da parte dei vicini di casa, è intervenuta una pattuglia da Urgnano. La donna è stata ricoverata in ospedale con una prognosi di 10 giorni per contusioni varie. I militari hanno ricostruito l’evento, accertando altresì precedenti situazioni di maltrattamento non emerse sino a questo momento, né tanto meno mai denunciate. L’uomo è stato arrestato. Nei prossimi giorni ci sarà l’udienza di convalida.


© RIPRODUZIONE RISERVATA