Spirano presenta il «Padazionario» «Parola d’ordine: padanizzare l’italiano»

Spirano presenta il «Padazionario»
«Parola d’ordine: padanizzare l’italiano»

«Parola d’ordine: Padanizzare l’italiano». Sono le parole di Gianfrancesco Ruggeri, autore del «Padazionario» insieme al compianto Gilberto Oneto.

Il libro verrà presentato il prossimo 12 febbraio a Spirano, comune amministrato dal sindaco Giovanni Malanchini, non nuovo a iniziative provocatorie sul tema dialetto e affini. Sue sono le strisce pedonali verde padania, il centralino in dialetto bergamasco, la carta intestata in bergamasco. Non poteva mancare il padazionario. «È un simpatico e scanzonato manuale di autodifesa linguistica per “polentoni”, prende spunto dallo Svizzionario e raccoglie le tante particolarità dell’italiano parlato in Padania, parole e modi di dire che noi stessi crediamo essere italiani e che invece si odono su per giù solo tra le Alpi e gli Appennini – scrive sul suo sito Gianfrancesco Ruggeri -. Il Padazionario è un libro controcorrente, provocatorio e irriverente, basti pensare al sottotitolo “nuoce gravemente ai puristi della lingua italiana”, ma è soprattutto un libro liberatorio, che invita tutti i padani a parlar come mangiano, a parlar padanamente, anche quando non possono far a meno di esprimersi in italiano. Insomma se proprio dobbiamo parlar in italiano facciamolo per lo meno a modo nostro, basta con l’Accademia della Crusca, basta con regole astruse e soprattutto basta con parole ed espressione mediterranee che ci sono estranee, basta con le “terronate” detto con simpatia, con cui la Rai ci assilla ogni giorno: la parola d’ordine è padanizzare l’italiano, sentitevi liberi di dire e di parlare come vi piace».


© RIPRODUZIONE RISERVATA