Tir si ribalta, 57enne perde la vita È un camionista di Bariano

Tir si ribalta, 57enne perde la vita
È un camionista di Bariano

Il camion che stava guidando sull’autostrada A13 si è ribaltato, riversando sul manto autostradale sostanze chimiche fra cui soda caustica.

È in questo tragico scenario che venerdì pomeriggio, nel Bolognese, ha perso la vita Giampietro Moleri, camionista di 56 anni di Bariano che lavorava per l’azienda Riparazioni trasporti srl di Bergamo, con sede anche a Comun nuovo. Per la bonifica del tratto dell’A13 interessato dall’incidente, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire, oltre che con le squadre ordinarie, anche con il nucleo sostanze pericolose (Nbcr). Il timore iniziale è stato quello di un rischio intossicazione per gli altri utenti dell’autostrada. Nessuno, però, ha accusato problemi. Tutto è accaduto intorno alle 14,40. Moleri, che lascia la moglie Silvia e un figlio di 24 anni, con i quali viveva in via Diaz a Bariano, stava guidando in direzione Bergamo dopo aver fatto una consegna nel Ravennate e aver ritirato alcune cisterne al magazzino della Brentag di Bologna che, a quanto risulta, avrebbe poi dovuto portare alla filiale di Levate. Per cause ancora in fase di accertamento da parte della polizia stradale di Bologna, che ha effettuato i rilievi, nel territorio di Castelmaggiore, all’altezza di un cavalcavia, il camionista bergamasco avrebbe improvvisamente perso il controllo del mezzo pesante, senza coinvolgere altri veicoli.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 8 settembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA