Trasporti, corse festive  in estate «Soppresse, ma non per Regione e Sab»
Sul sito della Regione Lombardia sono indicate corse che in realtà non saranno effettuate

Trasporti, corse festive in estate
«Soppresse, ma non per Regione e Sab»

In merito al problema del trasporto pubblico locale, una lettrice ci ha inviato in redazione un’email in cui racconta le carenze sulla tratta Bergamo-Crema e le incongruenze nei vari orari relative alle corse festive estive.

«Da alcuni anni, sulla linea Bergamo-Crema, con l’entrata in vigore dell’orario estivo, si verificano strane incongruenze tra quanto dichiarato dagli orari resi pubblici e le corse realmente effettuate nei giorni festivi. Negli anni precedenti, questi orari indicavano alcune corse festive, che però non venivano effettuate. A seguito di segnalazione, in particolare ai competenti uffici della Provincia di Bergamo, le corse venivano ripristinate, con l’esclusione del mese di agosto. Ogni volta, dalla società che gestisce la linea arrivavano bizzarre motivazioni per spiegare la “dimenticanza”».

«Quest’anno, se il sito di Bergamotrasporti e gli orari a stampa danno la completa soppressione delle corse festive, quello della Regione Lombardia e quello di Arriva-Sab indicano, anche oggi 20 luglio, alcune corse festive. In particolare, quello della regione indica le corse che venivano abitualmente effettuate la domenica. In realtà, dall’entrata in vigore del nuovo orario, non sono state effettuate corse festive, lasciando così totalmente privi di servizio pubblico paesi quali Urgnano, Zanica, Cologno al Serio».

«Avendo anche quest’anno immediatamente segnalato l’incongruenza tra le informazioni fornite e il servizio effettivamente prestato, lunedì 27 giugno 2016 ho ricevuto una mail, datata 24 giugno, inviata da una solerte Dott. Ing. Amministratore Delegato di Bergamo Trasporti Sud, in copia anche ai competenti uffici della Provincia, con la quale mi si informava che “il servizio festivo sulla linea M Bergamo-Crema verrà regolarmente effettuato fino alla fine del mese di giugno, mentre sarà sospeso per i mesi di luglio e agosto, come da Vs. autorizzazione”. Va però precisato che, dopo lunedì 27, il mese di giugno non aveva alcun giorno festivo, essendo stata l’ultima domenica di giugno quella del 26».

«Non so se le uniche corse festive previste da quella risposta, quelle del 26 giugno appunto, siano state effettivamente effettuate, e se codesta Dott. Ing. si sia resa conto del ridicolo contenuto della sua risposta, viste le date in questione. Certo è che gli utenti sono stati beffati ancora una volta e, ancora una volta sono a chiedere perchè, anche questa mattina, su alcuni siti ufficiali risultino previste corse che non vengono effettuate. Truffa? Semplice totale mancanza di rispetto per chi, essendosi informato su un sito che dovrebbe essere attendibile, si reca ad attendere un bus che non passerà mai?».

«Inoltre, sempre a proposito di riduzione di corse e chilometri, che puntualmente segnalate sul vostro giornale, io segnalo - come faccio da anni - che sulla stessa linea, Cologno-Crema, nei giorni feriali, anche a giugno e luglio, in orari non di punta, viene effettuato un elevato numero di corse, che spesso viaggiano semivuote, stante l’elevata frequenza delle medesime e la scarsa utenza in quelle ore. Le tre corse festive in ciascuna direzione, invece, quando effettuate, hanno una scansione tale da rendere praticamente impossibile utilizzarle per recarsi dai paesi al capoluogo e poi tornare: ad esempio, due sole corse nel tardo pomeriggio, a distanza di un’ora una dall’altra».

«Perché questa distribuzione delle corse e dei chilometri? Perché nessuna corsa nei giorni festivi? È questo un servizio che tiene conto dell’utenza o di altro? Mi piacerebbe che su questo indagassero le competenti autorità».

Lettera firmata


© RIPRODUZIONE RISERVATA