Treviglio, rubano cellulare alla commessa Presi sul treno: un arresto e due denunce
Un agente della Polfer in una foto d’archivio

Treviglio, rubano cellulare alla commessa
Presi sul treno: un arresto e due denunce

Intervento della Polfer alla stazione Centrale di Treviglio dopo il furto ai danni di una commessa di un negozio di calzature.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Treviglio hanno arrestato venerdì 31 luglio un cittadino del Perù di 21 anni e denunciato altri due suoi connazionali, di 24 e 28 anni, per furto aggravato ai danni della commessa di un negozio cittadino. In particolare, gli agenti, mentre effettuavano servizio all’interno della stazione di Treviglio Centrale, sono stati avvicinati da una commessa di un negozio di calzature, posto nelle adiacenze dello scalo ferroviario, la quale ha riferito che, immediatamente prima, mentre svolgeva la sua attività, è stata derubata del telefono cellulare da tre giovani stranieri che si erano presentati in negozio per acquistare un paio di calzature. Considerando che i giovani erano stati visti dirigersi verso la stazione, i poliziotti hanno immediatamente effettuato i dovuti controlli rintracciandoli a bordo di un treno in procinto di partire. Uno di loro è stato trovato in possesso del telefono rubato, che è stato così restituito alla vittima. Lo straniero, irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestao mentre i due complici, anch’essi irregolari in Italia, sono stati denunciati in stato di libertà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA