Ultimo giorno del sindaco Pezzoni  Mercoledì la consegna delle dimissioni

Ultimo giorno del sindaco Pezzoni
Mercoledì la consegna delle dimissioni

Il sindaco di Treviglio, Giuseppe Pezzoni, consegnerà mercoledì 2 dicembre al segretario comunale la lettera nella quale dichiara di voler rassegnare le proprie dimissioni. Lo farà probabilmente al termine dell’ultima riunione di Giunta, che nel corso dei quattro anni e mezzo di mandato si è svolta tradizionalmente il mercoledì mattina.

Nel primo pomeriggio, dunque, il documento verrà depositato e a sua volta inoltrato al prefetto dal segretario comunale, Antonio Purcaro. Pezzoni avrà tempo fino alla mezzanotte del 22 dicembre per un eventuale ripensamento.

Se ciò non avvenisse, com’è probabile, sarà sempre il segretario a comunicare alla prefettura la scelta definitiva e quindi a far scattare il commissariamento. In questi 20 giorni l’attività amministrativa proseguirà regolarmente, con primo cittadino e assessori che rimarranno al loro posto ma con un potere ridotto e limitato all’ordinaria amministrazione: solo per atti urgenti e improrogabili, il presidente del Consiglio comunale potrebbe convocare un’eventuale seduta consiliare.

In attesa dell’annuncio, il sindaco martedì ha tenuto «con molta soddisfazione» una lezione su «Dante e la bellezza» in una comunità di ragazzi presente sul territorio. Nel pomeriggio si è recato in municipio, incontrando l’assessore Basilio Mangano e un referente dell’Ufficio tecnico, partecipando infine a una riunione di Ygea, la società del Comune che gestisce anche le tre farmacie. Una giornata come tante altre, culminata con lo scambio di qualche parola insieme ad alcuni dipendenti comunali, anticipando: «Partirò giovedì (domani, ndr) per un tour in Brasile programmato da tempo. Tornerò il 15 dicembre».

Mercoledì mattina Pezzoni presiederà l’ultima Giunta del suo mandato, chiuso in anticipo dallo stesso sindaco dopo le vicissitudini che due mesi fa erano culminate con la scoperta e l’ammissione della «falsa laurea» e l’inchiesta che lo coinvolge con quattro dei suoi cinque assessori. Quest’ultima riguarda una convenzione tra Comune e Blister, la società proponente di un polo socio-assistenziale alla Geromina.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA