Una canoa alla diga, scatta l’allarme Il «disperso» riesce a salvarsi da solo

Una canoa alla diga, scatta l’allarme
Il «disperso» riesce a salvarsi da solo

È scattato l’allarme alla diga «Pora Cà» per una canoa ribaltata. L’uomo è stato cercato dai sommozzatori: era riuscito a raggiungere la riva da solo.

Quella canoa avvistata mercoledì pomeriggio contro le griglie della diga «Pora Cà» nel fiume Adda aveva fatto scattare l’allarme mettendo in moto la macchina dei soccorsi. In serata, però, le ricerche sono state fermate poiché, secondo quanto riportato da testimoni ai carabinieri della compagnia di Treviglio, la persona che si trovava nella canoa, dopo essersi ribaltata, è riuscita da sola a raggiungere a nuoto la sponda del fiume.

Mercoledì, invece, si era temuto che fosse stato travolto dalla corrente. Immediato l’intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano che, coadiuvati da un elicottero del 118, hanno ispezionato il tratto. Le ricerche sono continuate fino a sera per poi concludersi quando è stato accertato che la canoa apparteneva alla persona vista mettersi in salvo da sola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA