Urgnano, paese senza barriere E i cittadini scendono in campo

Urgnano, paese senza barriere
E i cittadini scendono in campo

Armati di carta, penna e smartphone per individuare le principali barriere architettoniche da abbattere e stilare una mappa delle priorità

Un paese senza barriere architettoniche? Ad Urgnano saranno i cittadini a dare una mano decisiva: il Comune ha chiamato a raccolta tutti per la realizzazione del Piano eliminazione barriere architettoniche (Peba), dando vita a un progetto chiamato «2018 Si&Pi – Sicurezza e pianificazione». Le realtà che saranno coinvolte in questi «gruppi di cammino anti barriere» sono la polisportiva, l’istituto scolastico comprensivo, la materna paritaria, l’asilo nido, la Rsa Ospitale Magri e l’oratorio San Giovanni Bosco, con la collaborazione del consorzio «Il Solco».

A partire dal mese di gennaio i gruppi di cittadini volontari passeranno palmo a palmo il territorio, armati di carta, penna e smartphone per individuare le principali barriere architettoniche da abbattere e stilare una mappa delle priorità. Le segnalazioni non saranno fatte solo dai gruppi che dalla prossima primavera gireranno per il territorio, ma da tutta la cittadinanza: a gennaio, infatti, il Comune distribuirà un questionario.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 18 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA