Vietato giocare a pallone in piazza E a Grassobbio la polemica fa goal

Vietato giocare a pallone in piazza
E a Grassobbio la polemica fa goal

Fa discutere il cartello di divieto. Il sindaco: il regolamento c’è e va fatto rispettare.

Il sindaco Ermenegildo Epis ricorda a memoria l’articolo del Regolamento di Grassobbio: «La norma c’è e dunque bisogna rispettarla. Peraltro il regolamento di Polizia Urbana è stato di recente approvato dal Consiglio comunale all’unanimità anche con il voto favorevole dei gruppi consiliari di minoranza». L’oggetto del contendere è il divieto di giocare a pallone in piazza Aldo Moro , con tanto di cartello che sta facendo discutere il paese.

«Ci sono state vigorose lamentele da parte degli abitanti della zona per chi giocava a pallone – racconta il sindaco – per questo ho dovuto ricordare il divieto previsto dal Regolamento, che comunque vale dappertutto a Grassobbio, non soltanto in piazza Aldo Moro. Per giocare al pallone ci sono spazi appositi in paese, come il centro sportivo e altri luoghi, non certamente strade e piazze.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 3 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA