Violano l’obbligo di firma e scappano Presi in Francia e arrestati

Violano l’obbligo di firma e scappano
Presi in Francia e arrestati

Due fratelli marocchini di Ciserano fermati per droga a metà maggio, sono scappati e hanno cercato di varcare la frontiera ma sono stati presi e messi in carcere.

Erano stati arrestati a metà maggio scorso dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, i due fratelli marocchini fermati in un appartamento delle “torri” di Ciserano di via Bologna con circa un etto di hashish. Dopo la relativa udienza di convalida, a carico dei due era stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di firma nella stazione dei carabinieri di Zingonia.

I due fratelli, però, incuranti del provvedimento coercitivo nei loro confronti emesso dal Tribunale di Bergamo hanno cercato comunque di espatriare andando in Francia. La Polizia francese li ha presi in consegna e poi riconsegnati alla Polizia di Frontiera di Ventimiglia, riconsegnandoli quindi alle Autorità italiane. A questo punto è scattata la segnalazione all’A.G. bergamasca, che ha così emesso nei giorni scorsi a loro carico la misura custodiale del carcere in aggravamento della precedente meno afflittiva dell’obbligo di presentazione. I Carabinieri della Stazione di Zingonia li hanno infine rintracciati, arresati e portati in carcere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA