Violento scippo alla stazione di Treviglio La vittima una studentessa di 17 anni

Violento scippo alla stazione di Treviglio
La vittima una studentessa di 17 anni

Scippo violento a Treviglio alla stazione ferroviaria centrale ai danni di una studentessa minorenne.

Il fatto nel pomeriggio di martedì 24 aprile: i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino 21enne, pregiudicato, con il permesso di soggiorno scaduto da oltre un anno.

Lo straniero, alla stazione ferroviaria Centrale di Treviglio, su un convoglio locale temporaneamente in sosta, ha scippato con violenza un telefono cellulare di ultima generazione ad una 17enne studentessa che stava tornando a casa dopo le lezioni scolastiche. La giovane, residente in provincia di Milano, aveva in mano il telefono che, improvvisamente, le è stato strappato di mano dall’extracomunitario. Lo scippatore è poi scappato a piedi.

La ragazza con coraggio lo ha inseguito e nel frattempo ha chiesto aiuto: in azione anche i carabinieri che, dopo aver raccolto informazioni sullo scippo, lo hanno rintracciato. Perquisito, nonostante lo straniero negasse qualsiasi coinvolgimento, all’interno di un calzino i militari hanno recuperato il telefono cellulare precedentemente scippato.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di furto con strappo aggravato: giovedì mattina l’udienza di convalida davanti al Tribunale di Bergamo con il rito per direttissima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA