«900 mila € ai Frecciarossa. I regionali?» Al Pirellone i grillini attaccano sui treni

«900 mila ai Frecciarossa. I regionali?»
Al Pirellone i grillini attaccano sui treni

Si parla di Bilancio al Pirellone e i grillini tirano fuori il problema, ben noto, dei fondi ai treni regionali. Secondo i Cinque Stelle serve una «riorganizzazione» dei fondi.

«Martedì 26 luglio in Regione Lombardia andremo in seduta di assestamento in bilancio. I cittadini lombardi devono sapere come vengono allocati i soldi pubblici per il trasporto ferroviario. Ebbene, evidentemente all’assessore regionale ai Trasporti Sorte interessa più regalare 900.000 euro all’anno a Trenitalia per far salire i pendolari sui treni di lusso Frecciarossa della Milano-Brescia, che investire questi soldi pubblici per i treni regionali dove assistiamo ogni giorno a guasti, sovraffollamento, ritardi e soppressioni». Lo scrive Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, che aggiunge: «Con il nostro ordine del giorno, abbinato all’assestamento in bilancio, chiediamo invece di investire risorse regionali per nuovo materiale rotabile e per pianificare tutti gli interventi infrastrutturali necessari alle linee ferroviarie regionali».

«In particolare, chiediamo alla Giunta Maroni di attivarsi affinchè l’intera rete ferroviaria regionale in concessione a FerrovieNord sia attrezzata quanto prima con sistemi di protezione automatica dei treni (SSC/SCMT) e a monitorare lo stato di avanzamento dei lavori riguardanti la realizzazione del sistema di sicurezza e segnalamento sulla rete regionale in concessione a FerrovieNord, risolvendo le criticità che, ad oggi, stanno ritardando l’ultimazione degli interventi e l’attivazione dei sistemi di sicurezza. Ad oggi, infatti, l’installazione sull’intera rete ferroviaria regionale dei sistemi di protezione automatica dei treni non risulta ancora ultimata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA