«A Bergamo difficile garantire sicurezza» Il sindacato della Polizia: organici ridotti

«A Bergamo difficile garantire sicurezza»
Il sindacato della Polizia: organici ridotti

A Bergamo è «difficile garantire la sicurezza con questi organici ed in queste condizioni». Lo denuncia la segreteria provinciale dell’Unione generale lavoratori (Ugl) della Polizia di Stato in una nota.

«Preso atto che in questi ultimi anni, il personale è costantemente diminuito, i carichi di lavoro, al contrario, sono aumentati così come i servizi gravosi, spesso in condizioni disagiate ed usuranti, ci chiediamo come si possa affermare che l’allerta terrorismo a Bergamo sia sempre alta». Parole, si legge ancora nel comunicato, «forse confortanti per chi non è addetto ai lavori, ma che sanno di presa in giro per chi tutti i giorni, rischia la propria vita per tutelare quella degli altri. Di una cosa siamo convinti prosegue l’Ugl - la prima e vera contromisura per garantire la sicurezza, quale immediata risposta alle numerose richieste d’intervento e ad una eventuale emergenza terrorismo, sia la presenza di più pattuglie sul territorio, cosa che purtroppo forse non sta a cuore a nessuno, a differenza di quanto invece accade durante altre manifestazioni (politiche e/o sportive ad esempio) ove uomini e mezzi arrivano da qualsiasi parte d’Italia, con un ulteriore aggravio di costi non indifferente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA