A Bergamo la festa di Sant’Antonio  Mercoledì arrivano i «biligòcc»

A Bergamo la festa di Sant’Antonio
Mercoledì arrivano i «biligòcc»

Lunghi fili di «biligòcc», la benedizione delle auto e degli animali e l’immaginetta di Sant’Antonio. E ancora la passeggiata tra le bancarelle colorate, preceduta da un momento di preghiera, nella chiesa di San Marco.

È l’atmosfera che si respira ogni anno, almeno dal 1400, il 17 gennaio, in via Locatelli. Qui c’è la chiesa che un tempo era collegata all’omonimo ospedale, dove viene venerato Sant’Antonio abate. Il ricavato della Fiera in passato veniva utilizzato proprio per i corredi dell’ospedale.

E così, come da tradizione, anche mercoledì 17 gennaio si festeggerà Sant’Antonio, con gli appuntamenti religiosi e le bancarelle sul Sentierone. Dove, protagonisti, saranno i «biligòcc», castagne fatte essiccare e poi affumicate sopra i «secadùr» di legno, raccolte in lunghi fili, buone da mangiare e decorative. La Fiera sarà allestita lungo il Sentierone, mercoledì: saranno circa 35 bancarelle e saranno aperte dalle 8 alle 19.

E poi: dalle 7,30 alle 18,30 ci sarà la benedizione degli autoveicoli e degli animali, che passeranno proprio davanti alla chiesa, in via Locatelli. Alle 10, sarà celebrata la Santa Messa solenne, alle 16, invece, la recita del Santo Rosario meditato. Ci sarà Messa anche alle 7,30, 9 e 13 la mattina, mentre alle 17 e 18,30 nel pomeriggio.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 12 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA