«La vera vittoria sono vaccino e cura» Regione: solidarietà a Fontana

«La vera vittoria sono vaccino e cura»
Regione: solidarietà a Fontana

«La ricerca vince il coronavirus» dice il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala in diretta su Facebook, spiegando che «la vera vittoria sono il vaccino e la cura». Per questo la Regione non smette di «investire in ricerca per Covid e altre patologie che vogliamo continuare a curare bene come abbiamo sempre fatto perché la Lombardia è riconosciuta per la cura di specifiche patologie».

Regione Lombardia mercoledì 27 maggio ha firmato un accordo con quattro Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) pubblici lombardi (Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Policlinico San Matteo di Pavia, Istituto Nazionale dei Tumori e Istituto Neurologico Besta) che prevede due milioni per progetti di ricerca e sviluppo con ricadute sul sistema economico lombardo.

Poi un commento sulle «università lombarde» che «sono eccezionali, sono state le prime ad attivare la didattica a distanza (Dad), e nonostante una legislazione forse un po’ antica e burocratica nel nostro Paese, riescono a essere tra le prime al mondo» ha detto il vice presidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala con delega alla Ricerca, Innovazione e Università, intervenendo alla quotidiana diretta Facebook organizzata da Lombardia notizie, commentando l’accordo da 2 milioni di euro.

Un accordo finalizzato ai progetti di trasferimento tecnologico, comparto nel quale anche la università giocano un ruolo importante. Sala ricorda l’importanza della ricerca, anche nell’emergenza sanitaria da covid 19. «La ricerca è ciò che vince il coronavirus», perché porterà ad avere un vaccino, sottolinea il vice presidente della Lombardia, rilanciando un appello a «investire nella ricerca» che permette di portare a «nuove cure» anche per altre patologie».

«Al presidente Fontana, tutta la giunta, tutta la Regione Lombardia istituzionalmente, come immagino tutti voi, esprimono solidarietà per le minacce che ha ricevuto e per questo il modus di lavoro che in questo periodo prevede una scorta» ha poi aggiunto Sala: «Lui è forte, è tranquillo - continua Sala - e lo incitiamo sempre più a portare la bandiera della battaglia contro il Covid insieme a tutte le funzioni di Regione Lombardia».

Rivedi qui la conferenza stampa


© RIPRODUZIONE RISERVATA