Abbraccio da record per le Mura Unesco Una catena umana  con 11.500 persone

Abbraccio da record per le Mura Unesco
Una catena umana con 11.500 persone

Bergamo punta al Guinness World Record: il 3 luglio un’incredibile catena umana, grazie alla partecipazione di oltre 11.500 persone, si snoderà attorno all’intero perimetro delle fortificazioni cinquecentesche di Bergamo. Ecco come aderire.

Il senso è chiaro. Restituire, oltre al profondo legame tra Bergamo e il suo principale monumento architettonico, tutto il coinvolgimento e la partecipazione che la candidatura Unesco ha suscitato in questi mesi. Una partecipazione che, alla fine, sconfinerà anche nella sfida. Perché ormai siamo al rush finale e, dopo otto anni di lavoro, il progetto che vede Bergamo capofila coinvolgendo tre regioni italiane Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia) e altrettanti Stati (Italia, Croazia e Montenegro), è negli uffici parigini dell’Unesco al vaglio dei suoi funzionari che dovranno esprimersi entro febbraio 2017. Per questo accanto al senso di condivisione e alla spettacolarità della scenografia, l’iniziativa si tradurrà anche in una manifestazione da record.

Per l’esattezza due record: il più grande abbraccio al mondo che attualmente è quello in cui, nel 2010, si sono unite 10.554 persone a Ottawa in Canada e la più ampia staffetta di abbracci che per essere conquistata dovrà coinvolgere più delle 960 persone impegnate, pochi giorni fa, il 22 maggio, a conquistare il primato in Cina. Fondamentale sarà reclutare più volontari possibile che potranno aderire all’iniziativa sia individualmente che in gruppo attraverso il sito www.visitbergamo.net.

Il logo dell’iniziativa

Il logo dell’iniziativa


Due pagine su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA