Ai domiciliari per tentato omicidio Ventenne li viola e torna in carcere

Ai domiciliari per tentato omicidio
Ventenne li viola e torna in carcere

Un ventunenne sudamericano agli arresti domiciliari a Urgnano per tentato omicidio, finisce di nuovo in carcere. Il Gip: «Totale assenza del rispetto delle regole»

Va in cella un 21enne sudamericano che si trovava agli arresti domiciliari a Urgnano per rissa, tentato omicidio, lesioni personali aggravate, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Venerdì 2 marzo infatti i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il giovane dell’Ecuador che era stato arrestato a Bergamo lo scorso giugno, dopo una violenta rissa consumatasi in via Sardegna.

Mentre si trovava ai domiciliari, con la possibilità di andare a lavorare fuori casa, il giovane aveva violato più volte le prescrizioni. Il Gip del tribunale di Bergamo parla di «incapacità di auto contenimento, senso di impunità e di totale assenza di rispetto per le regole e le autorità»: per questo ha firmato l’ordinanza che ha portato il sudamericano in cella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA